Gli scontri torinesi del 1973

By

falconeIl clima delle agitazioni torinesi di quegli anni non era altro che il clima di profondo malessere sociale che si respirava in tutto il paese. Fortemente era inoltre sentita da alcuni settori della sinistra, specie tra i gruppi giovanili, la minaccia che dietro il padronato industriale potesse farsi strada facilmente una nuova ondata di destra.
Uno degli episodi più significativi di questo clima si verificherà proprio a Torino.
Nel pomeriggio di sabato 27 gennaio 1973 si era svolta a Torino una grande manifestazione indetta dall’assemblea generale degli studenti medi e universitari e con l’adesione dell’ANPI (associazione nazionale partigiani d’Italia) torinese.
Il corteo di circa 8.000 studenti era stato promosso in risposta alle provocazioni fasciste verificatesi nelle maggiori città italiane.
Il comizio che chiudeva la manifestazione si era concluso intorno alle 18,30 e, di fronte alle provocazioni che si erano verificate nel corso del corteo, i gruppi della sinistra extraparlamentare avevano risposto portandosi in corso Francia dove c’era una sede del MSI.
Ne erano seguiti una sparatoria a opera della polizia che stazionava nei pressi della sede missina e conseguentemente gravi tafferugli.
A questo episodio seguivano 19 mandati di cattura e 34 perquisizioni: I mandati, dopo qualche giorno, da 19 passavano a 25 e uno portava il nome di del giovane operaio della Fiat-Meccaniche , Tonino Miccichè. […]

Filippo Falcone – Morte di un militante siciliano – Lighea

Annunci