Termini

C’è un termine nella psicologia buddista che si può tradurre con “formazioni psichiche” “lacci” oppure “nodi”.
Quando riceviamo uno stimolo sensoriale, a seconda del nostro modo di riceverlo si può formare un nodo dentro di noi.
Quando qualcuno ci si rivolge in maniera sgarbata, se ne capiamo la ragione e non ce la prendiamo a male, non ci sentiamo affatto irritati e non si formerà nessun nodo. Ma se non capiamo il perché dei quell’atteggiamento e ci irritiamo, si stringerà un nodo dentro di noi.
La mancanza di una chiara comprensione è la base di ogni tipo di nodo.
Se non sciogliamo i nostri nodi non appena si formano, diventeranno più stretti e più forti. La mente conscia, razionalizzante, sa che i sentimenti negativi come la rabbia, la paura, e il rimorso non sono del tutto accettabili, individualmente e socialmente, e quindi fa di tutto per reprimerli, per sconfinarli in un’area inaccessibile della coscienza dove poterli dimenticare.
Spinti dal desiderio di evitare sofferenze, noi creiamo meccanismi di difesa che negano l’esistenza di questi sentimenti e ci danno l’impressione di essere in pace con noi stessi.  Ma le nostre formazioni psichiche tendono costantemente a manifestarsi sotto forma d’immagini, sentimenti, pensieri, parole o comportamenti distruttivi.
Per lavorare con le formazioni psichiche inconsce occorre innanzitutto prenderne coscienza.
La pratica dell’attenzione al respiro è uno strumento per accedere ad alcuni dei nodi presenti dentro di noi.
Nel diventare consapevoli d’immagini, sentimenti, pensieri, parole e comportamenti possiamo chiederci ad esempio: “Perché mi sono sentito a disagio quando gli ho sentito dire quelle parole? Perché gli ho detto questo? Perché penso sempre a mia madre quando vedo quella donna? Perché detesto il protagonista di quel film?  A quale figura odiata del mio passato assomiglia?
A poco a poco, questa esplorazione puntuale potrà far emergere alla coscienza le formazioni psichiche sepolte nel profondo.
Nel corso della meditazione seduta, quando le porte e le finestre delle percezione sensoriale sono chiuse, può succedere che le formazioni psichiche emergano dal profondo sotto forma di immagini, sentimenti o pensieri.
Noteremo una sensazione di ansia, di paura, o si disagio apparentemente inspiegabile. Quindi la mettiamo sotto la lampada della consapevolezza e ci prepariamo a vedere l’immagine, il sentimento o il pensiero in questione in tutta la sua complessità. Quando comincia ad uscire allo scoperto, potrà crescere di forza e intensità.
Potrà sembrarci così forte da derubarci della pace, della gioia e del rilassamento che avevamo e forse ci passerà la voglia di entrarci in contatto.
Vorremmo spostare la nostra attenzione su un altro oggetto di meditazione o addirittura interrompere la seduta; forse ci verrà sonno, o concluderemo che è meglio rimandare ad un altro momento.

E’ quella che in psicologia si definisce resistenza.

Abbiamo paura di portare alla coscienza i sentimenti dolorosi sepolti dentro di noi, perché ci fanno soffrire.  Ma se abbiamo qualche esperienza di pratica del respiro e del sorriso, avremo sviluppato la capacità di restare seduti tranquillamente a osservare le nostre paure.
Se sapremo vivere ogni istante con la mente risvegliata, saremo consapevoli delle vicissitudini delle nostre sensazioni e percezioni nel presente e non lasceremo più che si formino o stringano nodi nella nostra coscienza.
Se sapremo osservare le nostre emozioni, potremo scoprire le radici delle formazioni psichiche più inveterate e trasformarle, anche quelle che sono diventate molto forti.

La pace è ad ogni passo di Thich Nhat Hanh

4 pensieri su “Termini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...